CUCCHI/TONELLI: “NULLA DA TEMERE. LE VERITA’ DANNO FASTIDIO”

Ho ricevuto decine di querele, ma io non mi faccio intimidire e siccome la mia è una battaglia di verità. Le querele nei miei confronti vengono ormai fatte con il ciclostile per tapparmi la bocca. Io parlo per verità, verità che sono negli atti processuali anche se a qualcuno danno fastidio. Presenterò opposizione anche se la mia convenienza materiale sarebbe stata quella di ‘oblare’, ossia estinguere il reato e trasformarlo in un una sanzione amministrativa pari a un divieto di sosta. 

Leggi l’articolo su Il Resto del Carlino

Leave a reply