LE BRAVE INSEGNANTI DOVREBBERO PRENDERE LE DISTANZE DALLA LORO COLLEGA DI TORINO

Alcuni giorni orsono, a seguito della denuncia SAP alla “cattiva maestra” di Torino che augurò la morte ai poliziotti ed alle mie prese di posizione pubbliche, fui contattato da alcune maestre perché il plurale generalizzava ingiustamente gli appartenenti alla categoria.
Concordo pienamente sul fatto che le responsabilità vadano attribuite ai singoli ma vorrei sollecitare le insegnanti a prendere pubblicamente le distanze da queste “cattivE colleghE” che, per converso, difendono la scapestrata.

Leave a reply